sabato 15 dicembre 2018     •  Login
 
   
 
   
   
   
 
 
     
   
 
     
     
 

scacce.jpg

I Scacci

Le scacce della provincia di Ragusa sono un rustico che viene fatto in modo diverso da famiglia a famiglia e da paese a paese. Non si mangiano in occasioni particolari come, ad esempio le impanate a Pasqua, si usa farle durante occasioni conviviali, quando magari si è in tanti o si va in gita.


ricetta della scaccia alla melanzana

Ingredienti

(dose per un chilo di farina):

farina di grano duro,

acqua,

15 g. di sale,

olio d'oliva (tre cucchiai),

succo di mezzo limone,

25 g. lievito,

mezzo chucchiaino di bicarbonato.

 


per il condimento:

melanzana fritta,

pomodoro,

caciocavallo grattuggiato,

provola a scaglie,

basilico,

mollica tostata.

 

preparazione:

per la pasta: fare la fontana con la farina e mettere un pizico di sale, mezzo cucchiaino di bicarbonato, il succo di mezzo limone, mentre fa la schiuma aggiungere l'olio. In una ciotolina sciogliere il lievito con acqua appena tiepida. Impastare aggiungendo il lievito sciolto e acqua secondo il bisogno, quindi lavorare la pasta fino a quando risulta ben liscia e di giusta morbidezza. Lasciare lievitare. A lievitazione avvenuta, allargare e bucherellare la pasta con le dita e versarvi sopra dell'olio d'oliva. Lavorare di nuovo fino al completo assorbimento dell'olio. Tirare quindi una sfoglia rotonda sottile aiutandosi se occorre con un po' di farina. Mescolare la melanzana fritta a dadini con sugo di pomodoro, basilico, formaggio e mollica tostata. Versare sulla sfoglia il condimento, spargendolo uniformemente e lasciando tutto intorno alla sfoglia un margine di un cm. circa. Condire ancora con olio e rifinire aggiungendo la provola a scaglie. La scaccia si chiude avvolgendo da due parti la sfoglia condita, la larghezza della scaccia deve essere di 7-8 cm. circa, giunti al centro della sfoglia le due parti si chiuderanno a libro. Chiudere la pasta dai due lati aperti con un bordino. Cospargere la superficie della scaccia di olio d'oliva o con dell'uovo sbattuto, sistemarla su una teglia gia' unta e infornare a temperatura di pane, cioe' in forno ben caldo. Quando la pasta avra' preso un bel colore dorato, sfornare.

varianti:

Pomodoro e cipolla, ricotta e salsiccia, prezzemolo e cipolla, fave verdi e ricotta, cavolfiori, broccoletti, biete, spinaci.